Alimentazione

Alimentazione del cucciolo, il cibo migliore per il cane dai 2 mesi a 1 anno

L’alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale in ogni fase della vita del cane, ancor più quando è un cucciolo.
I cuccioli, infatti, devono avere sempre cibo di qualità e a sufficienza a disposizione perchè necessitano di nutrienti per sviluppare i denti, gli organi, i muscoli e per affrontare giornate molto impegnative, fatte di scorribande, giochi e di una continua e incessante scoperta del mondo.
Pensate che il fabbisogno energetico di un cucciolo subito dopo lo svezzamento ammonta a circa il doppio di quello di un cane adulto. I cuccioli bruciano davvero tantissime calorie. Con il passare dei mesi la differenza tra il fabbisogno di un cucciolo e quello di un cane adulto inizia a diminuire. Per orientarvi, tenete presente che quando il cucciolo ha raggiunto il 40% del peso medio previsto per un adulto della sua razza, il suo fabbisogno energetico ammonta a 1,6 volte in più di quello di un cane adulto. Quando ha raggiunto l’80% del peso da adulto, il fabbisogno scende ulteriormente e si attesta a solo 1,2 volte in più.
A circa due settimane e mezza di età, il cucciolo può iniziare a consumare cibo solido tre o più volte al giorno. In questa fase è bene che il cucciolo possa accedere liberamente alla ciotola del cibo, senza limitazioni di orario e di quantità. Per rendere più semplice il passaggio al cibo secco, è bene mescolarlo i primi giorni con dell’acqua calda, in modo da ammorbidirlo e da renderlo simile a una pappa, facilmente masticabile, digeribile e assimilabile. Ovviamente scegliete una linea di croccantini studiata per le esigenze nutrizionali dei cuccioli. Risparmiare sull’alimentazione, comprando cibo per cani di scarsa qualità, farà aumentare il costo delle spese veterinarie, dunque il risparmio è solo apparente. Le carenze nutrizionali creano un sistema immunitario fragile ed espongono i cuccioli al rischio di contrarre più infezioni e di ammalarsi più facilmente.

Tornando alla dieta del cucciolo, a sette settimane di età, intorno ai due mesi dunque, è bene iniziare a diminuire la quantità di acqua mescolata al cibo secco. A tre mesi possiamo passare a nutrirlo due volte al giorno con cibo specifico per i cuccioli, ricco di nutrienti fondamentali per la crescita. Tra gli otto e i nove mesi possiamo iniziare il processo di transizione verso il cibo adulto, mescolando prima in porzioni minori a quello per cuccioli e via via aumentando fino a completare il passaggio in modo indolore per l’apparato digerente del cane. Questo passaggio deve essere effettuato in più settimane.
Per quanto riguarda le migliori marche di cibo per cuccioli, l’essenziale è sceglierne una completa dal punto di vista nutrizionale, con tutte le proteine e i nutrienti necessari allo sviluppo. Non alimentate il cucciolo con cibo per adulti e di scarsa qualità o con scatolette e croccantini non adatti alla sua età. Sulle etichette dei vari prodotti troverete anche le indicazioni sulla quantità e la frequenza dei pasti e la fascia di età per cui è formulato il cibo. Chiedete consiglio al veterinario per qualsiasi dubbio e non date mai ai cuccioli pasta o altri cibi destinati alla vostra dieta.

Fonte: Picking the right food for your puppy su Petplace

È giusto condividere...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0